Le mie pubblicazioni, quelle a cui tengo veramente, sono i miei grani: non conta se essi non portano il mio nome; ma ad essi è e resta affidata la modesta opera mia, svolta nell’interesse della granicoltura del mio Paese.Nazareno Strampelli

Il binomio salute-alimentazione emerso prepotentemente negli ultimi anni ha sicuramente modificato la tipologia della nostra spesa. Prova ne è, per esempio, la crescita esponenziale del settore biologico.

L’Associazione Italiana per lo Scambio Culturale in Europa, in breve Ass.Ital.S.C.E., e la costituenda Fondazione Insieme per la Terra, hanno istituito il “Premio Nazareno Strampelli” destinato agli alunni degli Istituti agrari, tecnici e professionali, e degli Istituti alberghieri.

I destinatari del premio sono gli studenti regolarmente iscritti al quarto e/o quinto anno scolastico che presenteranno un elaborato che tratterà esclusivamente argomenti di studio, di approfondimento, di ricostruzione, di sperimentazione, di valutazione inerenti la straordinaria attività di ricerca agronomica e genetica effettuata da Nazareno Strampelli.

Innalzatevi sempre con la nobiltà di più sani pensieri, dei più alti sentimenti, e con l’opera saggia costantemente attiva e feconda di bene per le vostre famiglie, per la patria e per l’umanità”. Queste parole, spesso attribuite a coloro che studiano le scienze umanistiche, sono in realtà di Nazareno Strampelli, l’uomo del grano.

L’agronomo marchigiano fu uno dei più importanti esperti italiani di genetica del Novecento, ed i suoi sforzi lo condussero alla realizzazione di decine di varietà differenti di frumento che egli denominò “Sementi Elette”, che consentirono ragguardevoli incrementi delle rese medie per ettaro coltivato, con consistenti benefici sulla disponibilità alimentare delle popolazioni.

Le varietà di frumento create da Strampelli ed esportate in Messico furono una delle basi degli studi di miglioramento genetico che condussero alla “rivoluzione verde” degli anni sessanta.

Ass.Ital.S.C.E. e Insieme per la Terra sono attive nella promozione delle eccellenze agronomiche italiane per farne conoscere le qualità e le tecniche alle nuove generazioni, vera e propria speranza per un Paese che sempre più si sta rendendo conto del valore della terra e della sua cura.

Per questa ragione è stato pensato un premio intitolato al più grande agronomo del Novecento italiano, dedicato ai giovani studenti delle superiori, con l’obiettivo di garantire un premio in danaro, utile ai giovani a perfezionare la loro formazione e ad acquisire ancora più esperienza e conoscenza nel campo.

Obiettivo di Ass.Ital.S.C.E. e Insieme per la Terra è realizzare, insieme a diverse no profit italiane e micro/piccole – medie aziende, un circuito di ricerca e di approfondimento degli studi agronomici e genetici di Nazareno Strampelli, così da poter valorizzare e premiare il lavoro delle nuove generazioni.

“A cena con Nazareno”, iniziativa di raccolta fondi per la creazione della Borsa di Studio Nazareno Strampelli, promossa da Ass.Ital.S.C.E. e Insieme per la Terra, costituisce l’occasione concreta e piacevole per conoscere e degustare il risultato dell’appassionato lavoro di Strampelli e di riscoprire appieno la biodiversità del territorio.